Confagricoltura Bari

Incontro in Regione sulle vertenze agricole, Lacenere: “Soddisfatti per la disponibilità di Emiliano e per il rientro in giunta dell’assessore Di Gioia. Ora serve unità”

“Apprezziamo la disponibilità del presidente Michele Emiliano ad affrontare con piglio risolutivo i problemi dell’agricoltura pugliese che abbiamo posto e siamo soddisfatti del rientro nella Giunta regionale dell’assessore Leo Di Gioia. In un momento così difficile è necessario unità da parte di tutti, è stato l’appello che ho fatto anche durante l’incontro che si è svolto in serata”. E’ il commento del presidente di Confagricoltura Bari-Bat, Michele Lacenere, al termine della riunione operativa tra la Regione Puglia, presenti Emiliano e Di Gioia, le organizzazioni sindacali del settore agricolo pugliese e i sindacati Cgil, Cisl e Uil.

Durante l’incontro sono state affrontate tutte le principali vertenze, dall’emergenza Xylella ai consorzi di bonifica, sino al Psr. Su quest’ultimo tema, la Regione Puglia ha assicurato che è alla ricerca di nuovi fondi per finanziare il programma e ampliare la platea dei beneficiari. Per quanto riguarda la Xylella, Emiliano ha lanciato un appello a tutte le organizzazioni sindacali a partecipare attivamente, con consigli e proposte da girare al governo nazionale, alla stesura del nuovo decreto. Novità sono state annunciate anche per Arif, la Regione è intenzionata ad una riforma dell’agenzia. Sui consorzi di bonifica è stato annunciato l’impegno ad avviare importanti lavori di ammodernamento degli impianti e bonifica dei canali.

“Una riunione molto utile e significativa – conclude Lacenere – apprezziamo molto la disponibilità della Regione Puglia. Domani ci sarà un altro importante momento, l’incontro nella sala consiliare di Andria. Rivolgo ancora una volta, anche a Coldiretti, un appello all’unità sindacale per uscire dalla crisi e trovare insieme, senza divisioni, le soluzioni alle vertenze che riguardano l’intero comparto agricolo pugliese”.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici

Aiutaci a far crescere le nostre pagine social. Mettici un like e noi ricambieremo!