Confagricoltura Bari

Giornata Mondiale della Terra: La sfida della sostenibilità e dell’incremento della produzione

Giunta alla 52esima edizione, la Giornata mondiale della Terra, che si celebra il 22 aprile, ricade quest’anno in un contesto che evidenzia con forza la necessità di incrementare le produzioni agricole interne, preservando e recuperando le materie prime e garantendo produttività e fertilità dei suoli.

Confagricoltura ricorda che su questi due binari si sta muovendo la politica europea. Bruxelles ha destinato a colture 4 milioni di ettari di aree ecologiche continentali per fare fronte al deficit di approvvigionamento causato da molti fattori, tra cui i cambiamenti climatici, e oggi accelerato dal conflitto in Ucraina.

Parallelamente, la UE porta avanti il suo piano di riforestazione previsto dal Green Deal che prevede la piantumazione di 3 miliardi di alberi entro il 2030. Obiettivo a cui l’Italia partecipa da protagonista, con un patrimonio boschivo cresciuto di oltre mezzo milione di ettari negli ultimi dieci anni e arrivato complessivamente a 11 milioni di ettari, pari a circa il 37% del suolo nazionale.

Confagricoltura evidenzia che sono le oltre 700mila aziende agricole attive sul territorio nazionale a garantire, con il loro lavoro quotidiano, la tutela del patrimonio boschivo e delle biodiversità colturali attraverso pratiche che sposano modelli di produzione evoluti. Lo dimostra anche il report di AGRIcoltura100, il progetto che Confagricoltura e Reale Mutua portano avanti per la misurazione del livello di sostenibilità del settore primario italiano. Attraverso specifiche e rigide misurazioni di performance, il report testimonia come sostenibilità ambientale e sociale siano centrali per più della metà delle oltre 2.100 imprese coinvolte nell’indagine.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici

Aiutaci a far crescere le nostre pagine social. Mettici un like e noi ricambieremo!