Confagricoltura Bari

Protesta dei Gilet arancioni a Roma, il ministro Centinaio assicura dal palco: “Decreto urgente per le gelate”

Grande successo per la manifestazione organizzata dai Gilet arancioni, di cui Confagricoltura Bari fa parte, oggi a Roma. Oltre 5mila persone hanno invaso piazza dei Santi Apostoli e, dopo ore di protesta, il ministro Gian Marco Centinaio ha incontrato una delegazione e poi ha annunciato le novità direttamente sul palco: ci sarà un decreto urgente da parte del governo per le gelate, oltre ad un decreto per l’emergenza Xylella e a un Piano strategico per l’ovicoltura per rilanciare la produzione e combattere le frodi. A questi decreti, ha dichiarato Centinaio, “stiamo lavorando in questi giorni, speriamo di definirli il prima possibile e quando andremo in Puglia il 26 spero di portarli già entrambi”.

Ieri è stato approvato il decreto Xylella in conferenza Stato-regioni, ha detto Centinaio dal palco, «ci sono i soldi e quindi si parte». Poi «il 26 ci vediamo in Puglia» e «per quando andremo giù – ha detto Centinaio – vorremmo avere già in mano il testo del decreto». «Stiamo portando avanti il nuovo Piano olivicolo nazionale», ha aggiunto, sottolineando la presenza accanto a se del sottosegretario all’agricoltura Alessandra Pesce. «Metteremo risorse sul nuovo piano e nella prossima legge di bilancio altre risorse in modo che il nostro settore torni ad essere un settore trainante per l’economia». Il ministro si è scusato con gli olivicoltori in piazza per non essere ancora andato in Puglia. «Innanzitutto le scuse – ha detto – per avervi dato il fastidio di venire a Roma». Ma «il governo è con voi».

“Il decreto su gelate e xjlella entrerà a far parte del provvedimento sulle emergenze, perché questo è un problema che deve diventare un problema governativo”.  L’attenzione dei Gilet arancioni resterà alta per vigilare che le promesse fatte direttamente da Centinaio ai 5mila presenti vengano mantenute.

 

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici

Aiutaci a far crescere le nostre pagine social. Mettici un like e noi ricambieremo!