Confagricoltura Bari

Bando Inail-Isi 2019, 369 milioni per le imprese che vogliono migliorare la propria organizzazione e strumentazione

E’ stato pubblicato il bando Inail Isi per l’anno 2019 che mette a disposizione delle imprese 369 milioni di euro per interventi che migliorino la salute e la sicurezza dei lavoratori. Possono partecipare le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura.

E’ escluso chi ha già ricevuto l’incentivo ISI Inail negli anni  2015, 2016, 2017  o ISI Agricoltura 2016. È richiesta l’assenza di condanne omicidio colposo o di lesioni personali colpose legate alla violazione delle norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro o relative all’igiene del lavoro o che abbia determinato una malattia professionale, salvo che sia intervenuta riabilitazione.

Le agevolazioni:

– 65 % a fondo perduto

– Per il settore agricolo, importo minimo 2mila  euro, massimo 50mila euro

Fondo perduto del 50% per i giovani agricoltori e del 40% per i rimanenti

Gli interventi agevolati:

Sono finanziabili le seguenti tipologie di progetto:

– Progetti di investimento

– Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale

– Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi (MMC)

– Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto

– Progetti per micro e piccole imprese del settore pesca e settore Tessile-Confezione-Articoli in pelle e calzature

– Progetti per micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola

Le imprese possono presentare un solo progetto riguardante una sola unità produttiva per una sola tipologia di progetto tra quelle sopra indicate in una sola Regione o Provincia Autonoma.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammesse a finanziamento le spese direttamente necessarie alla realizzazione del progetto, le eventuali spese accessorie o strumentali funzionali alla realizzazione dello stesso e indispensabili per la sua completezza, nonché le eventuali spese tecniche, entro i limiti precisati negli appositi allegati. Le spese ammesse a finanziamento devono essere riferite a progetti non realizzati e non in corso di realizzazione alla data del 30 maggio 2019

SPESE NON AMMESSE AL FINANZIAMENTO

– acquisizioni tramite locazione finanziaria (leasing)

– acquisto di beni usati

– altre spese specificatamente indicate nel bando

TERMINE DI REALIZZAZIONE DEL PROGETTO

Entro un anno dall’approvazione del progetto

ANTICIPAZIONE

Nel caso l’agevolazione richiesta sia uguale o superiore a 30mila euro può essere richiesta un’anticipazione fino al 50% dell’importo del finanziamento stesso presentando apposita fidejussione

MODALITA’ DI ASSEGNAZIONE

Bando a prenotazione telematica con soglia minima di ammissibilità, pari a 120 punti.

 

 

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici

Aiutaci a far crescere le nostre pagine social. Mettici un like e noi ricambieremo!