Confagricoltura Bari

L’utilizzo delle acque reflue in olivicoltura, il 27 maggio secondo Webinar di Confagricoltura Puglia

Innovare i sistemi olivicoli pugliesi e, in particolare, quelli in difficoltà, ricadenti nelle aree colpite dalla Xylella, attraverso una serie di iniziative formative ad alta intensità di conoscenza che illustrino ai destinatari, e in particolare ai giovani olivicoltori, tecniche e tecnologie innovative capaci di migliorare la competitività delle aziende agricole e di assecondare le richieste del mercato nell’ottica della sostenibilità ambientale.

E’ il tema del webinar su “L’utilizzo delle acque reflue in olivicoltura. Opportunità e vantaggi. Esperienze in Toscana, Umbria e California”; organizzato da Confagricoltura Puglia in collaborazione con Confagricoltura Bari-Bat.

Confagricoltura Puglia  nell’ambito del PSR Puglia 2014-2020 con la Sottomisura 1.2 “Sostegno ad attività dimostrative ed azioni di informazione” ha presentato un proprio progetto di informazione denominato “Sostenibilità e Innovazione: iniziative di informazione per la  filiera olivicola pugliese”. Il webinar rientra in questo progetto.

 

L’appuntamento si terrà il 27 maggio, in modalità online, alle 16 a Bisceglie. I lavori saranno aperti dai saluti del vicedirettore di Confagricoltura Bari-Bat, Gianni Porcelli; seguirà l’introduzione del direttore di Confagricoltura Puglia, Carlo Zambelli. Docenti del webinar, Alessandro Vivaldi, professore di Arboricoltura generale e coltivazioni arboree e Roberto Leonardo Rana, professore di Merceologia dell’Università di Foggia. Le conclusioni saranno affidate al presidente di Confagricoltura Puglia, Luca Lazzaro.

Per seguire il Webinar e collegarsi cliccare sul link sotto:

https://meet.google.com/utu-cgkh-kwz?hs=224

Per partecipare al webinar bisogna compilare la scheda di adesione e inviarla a puglia@confagricoltura.it.

Scarica la scheda:

Confagricoltura-Puglia-adesione-SM-1.2-1

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici

Aiutaci a far crescere le nostre pagine social. Mettici un like e noi ricambieremo!