Confagricoltura Bari

Giansanti: “L’Italia ci chiama, a noi rispondere. Grazie ad aziende e operai”

“L’agricoltura e il sistema agroalimentare sono un’attività essenziale. Le imprese agricole non possono fermarsi.  Sono le affermazioni ricorrenti nei commenti e nelle prese di posizione che si susseguono in questo periodo tanto difficile per il nostro Paese. Si è riscoperto che la sicurezza alimentare, garantita da una produzione di cibo sicuro e in quantità adeguata, è un requisito fondamentale per la tenuta sociale e per il benessere dei cittadini; anche nelle economie più avanzate come la nostra”. Lo scrive il presidente di Confagricoltura, Massimiliano Giansanti, in una lettera ai soci che pubblichiamo integralmente.
“Garantire la sicurezza alimentare non è, però, semplice: è il risultato, troppo spesso sottovalutato, del lavoro degli agricoltori, primo anello di una catena che consente ai consumatori di trovare gli scaffali pieni di prodotti tra i migliori al mondo. Siamo stati in grado, ovviamente in stretta collaborazione con il resto della filiera, di assicurare forniture sufficienti, anche in presenza di tanta domanda e di difficoltà operative non indifferenti e sono sicuro che continueremo a farlo, perché è questa la nostra missione. A tutti i nostri Associati voglio esprimere il più vivo e sentito ringraziamento per l’attività encomiabile che prosegue, pur tante difficoltà, all’interno delle aziende.  Non poteva esserci, da parte vostra, una risposta migliore alla sfida che abbiamo ora di fronte: continuare a produrre, nonostante tutto.   La Confagricoltura è impegnata al massimo per favorire lo svolgimento del vostro lavoro, con le adeguate garanzie di ritorno e sostegno economico. Il recente Decreto Legge “Cura Italia” è un primo passo, a cui dovranno seguire ulteriori ed efficaci misure per il nostro settore già nelle prossime settimane. Estendo il mio ringraziamento anche ai nostri operai che, pur sfidando a volte il rischio della malattia, stanno assicurando, come sempre, un imprescindibile contributo per rispondere al meglio e con continuità alle richieste dei consumatori italiani. Grazie all’attività che continua nelle imprese agricole, l’Italia riuscirà a superare questa emergenza. L’Italia ci chiama, a noi rispondere”.
Qui la lettera:

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici

Aiutaci a far crescere le nostre pagine social. Mettici un like e noi ricambieremo!