Confagricoltura Bari

Campagna assicurativa, via alle manifestazioni d’interesse

Campagna assicurativa 2022, via alle manifestazioni d’interesse:

1) Atto preliminare per presentare la domanda di sostegno

2) Requisiti necessari per presentare la manifestazione d’interesse
Essendo la Manifestazione d’interesse un atto preliminare per accedere al sostegno previsto dalla sottomisura 17.1 “Assicurazioni del raccolto, degli animali e delle piante”, possono presentarla coloro che al momento della sottoscrizione possiedono determinati requisiti:
• imprenditori agricoli ai sensi dell’articolo 2135 del codice civile iscritti nel registro delle imprese o nell’anagrafe delle imprese agricole istituita dalla Provincia autonoma di Bolzano;
• agricoltori attivi;
• titolari di “Fascicolo aziendale” nel quale deve essere dettagliato il piano di coltivazione e relative superfici o la composizione zootecnica utilizzata per ottenere il prodotto oggetto di copertura assicurativa.
Tali requisiti devono essere mantenuti per tutta la durata dell’operazione intesa come il periodo che intercorre tra la data di sottoscrizione dell’assicurazione e la data di fine copertura assicurativa, che nel caso delle produzioni vegetali coincide con il raccolto del prodotto oggetto di assicurazione.

Requisiti base:
• nel caso delle produzione vegetali, devono coprire le perdite causate da avversità̀ atmosferiche, epizoozie, fitopatie o infestazioni parassitarie, che distruggano più̀ del 20% (soglia di danno) del valore della produzione media annua dell’agricoltore rispetto al triennio precedente o della sua produzione media triennale calcolata sui cinque anni precedenti, escludendo l’anno con la produzione più̀ bassa e quello con la produzione più̀ elevata, ovvero al valore assicurato in tutti i casi in cui il valore assicurato risulta inferiore al valore della produzione media annua;
• nel caso del settore zootecnico possono coprire soltanto le malattie citate nell’elenco delle epizoozie stilato dall’Organizzazione mondiale per la salute animale o nell’allegato della decisione 2009/470/Ce e che saranno riportate nel Piano di gestione dei rischi in agricoltura 2022 (Pgra);
• non devono compensare più̀ del costo totale di sostituzione delle perdite e non devono comportare obblighi né indicazioni circa il tipo o la quantità̀ della produzione futura;
• devono essere sottoscritte entro le tempistiche indicate nel PGRA 2022

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici

Aiutaci a far crescere le nostre pagine social. Mettici un like e noi ricambieremo!