Confagricoltura Bari

Indennizzo per le gelate di febbraio-marzo, prosegue il pressing di Confagricoltura Bari-Bat: depositata un’interrogazione al ministro

Prosegue il pressing e la battaglia di Confagricoltura Bari-Bat per ottenere in favore degli imprenditori agricoli l’indennizzo per i danni procurati dalle gelate di febbraio-marzo scorsi: grazie alle sollecitazioni e all’interessamento dell’avvocato Francesco Losito, componente del comitato di presidenza di Confagricoltura Bari-Bat oltre che coordinatore di Idea della Bat, il senatore Gaetano Quagliariello ha depositato una interrogazione a risposta scritta indirizzata al ministro delle Politiche agricole, Gian Marco Centinaio.

Nella dettagliata interrogazione vengono ripercorse le tappe della vicenda: le gelate hanno danneggiato oltre 90mila ettari tra le province di Bari, Bat e Foggia, a pagare dazio maggiore gli olivicoltori. La Regione Puglia, attraverso due delibere, ha approvato e trasmesso al ministero una proposta  di declaratoria delle eccezionali avversità atmosferiche. “Il devastante impatto del danno – scrive Quagliariello – è stato certificato anche dalle relazioni istruttorie dei servizi territoriali della Regione Puglia che, per la provincia di Bari hanno stimato un danno medio del 70% della produzione lorda vendibile olivicola e per la provincia Bat hanno stimato un danno medio addirittura del 90% della produzione lorda vendibile olivicola”.

Ricostruito l’iter, il senatore Quagliariello chiede, quindi, al Ministro di sapere “quali iniziative urgenti intenda assumere per garantire agli olivicoltori pugliesi il supporto vitale delle norme ex art 5 del d.lgs. 102/2004”; e “se intenda favorire l’inserimento di tali disposizioni nell’ambito dell’imminente esame della legge di bilancio ovvero di ogni altro atto normativo idoneo”.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici

Aiutaci a far crescere le nostre pagine social. Mettici un like e noi ricambieremo!