Confagricoltura Bari

Dai consorzi di bonifica alla fatturazione elettronica: la delegazione di Confagricoltura Bari incontra i soci a Santeramo in Colle

Assemblea molto partecipata, stamattina, a Santeramo in Colle: la delegazione di Confagricoltura Bari-Bat, composta dal presidente Michele Lacenere, il direttore Vincenzo Villani e il responsabile dell’area fiscale, Antonio Mangione, ha incontrato i soci per affrontare alcuni temi di grande attualità: i Consorzi di bonifica, la misura PSR 4.4 (muretti a secco) la cui scadenza è imminente, essendo fissata per il 14 dicembre 2018. Il Presidente Michele Lacenere ha relazionato su quelli che sono i punti fondamentali del bando della Regione Puglia, fornendo le informazioni necessarie ai soci. Si è parlato anche dei Consorzi di bonifica, Confagricoltura ha assunto una posizione molto netta sulla questione: no al passaggio ad Aqp del servizio irriguo. Sul tema è intervenuto anche l’avvocato Dorian Saracino che ha illustrato la recente sentenza della Corte Costituzionale che ha sancito che il pagamento del tributo 630 può essere richiesto agli agricoltori soltanto se effettivamente gli Enti effettuano le opere di manutenzione e pulizia dei canali. Una sentenza, quindi, che apre la strada ad eventuali ricorsi.

                      

Altro tema all’ordine del giorno di cui si è discusso è stato la nuova fatturazione elettronica: il responsabile dell’area fiscale, Antonio Mangione, ha illustrato le novità che entreranno in vigore dal primo gennaio del 2019. L’assemblea è stata chiusa dal direttore Vincenzo Villani che, tra le alte cose, ha sottolineato l’attivazione del nuovo sito internet di Confagricoltura Bari-Bat, stumento fondamentale per informare continuamente i soci sulle principali novità che riguardano il mondo agricolo pugliese. Il portale, alla pari dei canali social ad esso collegato (facebook su tutti), è uno strumento sul quale – ha sottolineato il direttore – Confagricoltura Bari-Bat punta molto per restare sempre vicini ai nostri soci.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici

Aiutaci a far crescere le nostre pagine social. Mettici un like e noi ricambieremo!